20.3.08

V2 - DAY

La marcia del V2-Day

inutile commentare. inutile dire nulla sulle elezioni.

potrei già ora dirvi cosa succederà a partire dal 15 aprile. non perchè io sia un veggente o un genio, solo perchè è così evidente che anche un bambino di 2 anni lo capirebbe.

pacatamente.


veltrusconi governerà l'italia, in un marmellatone di merda che come al solito non cambierà nulla. e ancora una volta ci avvicineremo alla crisi argentina.

rutelli vincerà a roma. lombardo in sicilia. cuffaro in senato.

ma questa volta io non sarò complice di questa roba.

8 commenti:

Andrea ha detto...

non sono così entusiasta.


http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/01/09/lintervista-mai-fatta-a-beppe-grillo/

max ha detto...

io non sono entusiasta per niente. e non idolatro grillo per niente. penso che sia il più grande comico del mondo. con un plus: quello che mette sul tavolo temi veri di discussione. cosa che tutti i politici non fanno. e che invece lui fa, da comico. io parteciperò al v2-day, come ho fatto con il primo, perchè i temi di cui parla mi interessano e le proposte mi sembrano giuste. non voterò alle politiche perchè non voglio essere complice. voterò alle amministrative contro rutelli e alemanno. ma non sono entusiasta. per niente.

Andrea ha detto...

intendevo entusiasta verso grillo.
comunque max non votare è una cazzata.

a mio avviso, servirebbe solo se la larga maggioranza della popolazione avente diritto di voto lo facesse e sis creditasse così DI FATTO il governo entrante. Ma non sarà così e lo sai. E i discorsi di principio, ahimè, non servono proprio a una fava.

è anche vero quello che dici che grillo mette in gioco temi veri, ma lo fa da comico. E questo, mi spiace, lo scredita del tutto politicamente. Ovvero NON puoi fare politica da comico. Politica è dialogo. Non si scappa, neanche coi condoni...

max ha detto...

infatti non votare non è una scelta "utile", come piace dire a berlusconi e a veltroni (gemelli siamesi). non votare è, per me, una scelta di coscienza, mia personale. non voglio essere complice del prossimo governo, qualunque esso sia. perchè qualunque esso sia, sarà una merda, con le stesse facce e le stesse persone degli ultimi 20 anni. vaffanculo a tutti.
non sono entusiasta di grillo. penso che sia un grande comico. non fa politica. fa il suo mestiere di comico. se poi un comico è più credibile di un politico, questo è un altro problema.
ti sembra che veltroni e berlusconi accettino il dialogo? mi pare proprio di no. i loro sono sempre comizi. peraltro identici. dicono le stesse cose, precise. quasi quasi è più simpatico silvio.
domanda: perchè non voti bertinotti? perchè anche lì significherebbe contribuire a portare in parlamento gente come diliberto e pecoraro scanio e una banda di poveracci assurda.
non voto.

Polusse ha detto...

Andrò a votare (mio diritto e dovere) e voterò scheda bianca...che è pur sempre un voto e toglie margine agli altri. Dalla mia "postazione" sto assistendo a cose oscene...non me la sento di avallare il comportamento di nessuno.

Andrea ha detto...

bhe credo che al massimo farei come polux.

comunque io sono d'accordo con voi. solo non sono sicuro che sia la scelta giusta. perchè ragazzi la merda ce la becchiamo in ogni caso, non si scappa e non c'è grillo che tenga.

a parte che non sono d'accordo che veltroni non è aperto al dialogo. su silvio potrei anche esserlo, ma fa comunque parte di una coalizione.

Insomma mi sembra che il vaffanculo sia non solo come fare di tutta l'erba un fascio, ma che sia pure inutile, perchè non cambia le cose.

Almeno io voterò per il male minore e veltrusca tra i due, lo è. Di questo sono sicuro.

max ha detto...

scusate, forse non mi sono spiegato, ma il mio "non votare" significa annullare la scheda. io vado alle urne, e nella scheda ci metto na bella fetta daa mortadella. proprio perchè la merda ce la becchiamo comunque, io non voglio esserne responsabile. me la beccherò, la merda, e sarò libero di dire che non li ho votati. poi, finalmente, me ne andrò all'estero.

Anonimo ha detto...

La scheda bianca è ciò che rappresenta meglio la fiducia che non ho nei confronti di entrambi gli schieramenti. Votare il meno peggio è sicuramente una scelta razionale, ma ogni tanto è possibile non riuscirci... Lorenz