1.12.07

fabri fibra

voglio parlare dell'immagine di fabri fibra e poi anche del nuovo disco bugiardo.

intanto chi è fabri fibra. è un ragazzo di 31 anni che da due anni vende più dischi di vasco rossi facendo un rap violento, duro, provocatorio, contradditorio, populista. una specie di eminem alla marchigiana, così almeno è stato definito.

contestato per le rime politically incorrect contro omosessuali e donne, ha raggiunto una fama nazionale alla velocità della luce e l'uscita del suo disco è una specie di avvenimento.

perchè tutto ciò? e soprattutto, fabri fibra ci è o ci fa per fare i soldi, cavalcando l'onda del nichilismo giovanile di cui non si fa altro che parlare?

fibra parla di cronaca, di veline, di briatore e la gregoraci, di cocaina e di soldi, di sanremo e di suicidio, di montecarlo e di icone contemporanee e lo fa parlando poi in fondo di se stesso. e il problema sta proprio lì: il fatto che venda centinaia di migliaia di copie cosa rappresenta?

la guerra iconoclasta ed eccessiva contro il mondo diventa una guerra contro di sè e contro quello che lui stesso rappresenta, cioè quelle centinaia di migliaia di ragazzi che lo ascoltano facendosi di cocaina e sballandosi.

moralismo? cinica legge del mercato per vendere copie? secondo me nessuno dei due, secondo me è paura. dalle interviste che ho letto e visto sembra essere un ragazzo spaventato, ma con idee molto chiara. con tutte le differenze del caso, sembra l'equivalente all'italiana e musicale de l'odio di kassovitz.

detto questo, bugiardo è un disco violento, aggressivo, musicalmente interessante grazie a basi underground e testi, come ho detto, molto forti, già a partire dai titoli (cento modi per morire, non sento più niente...). un disco dove si respira morte e vuoto. sentimenti che sentono i ragazzi della nuova generazione?

in italia/sei nato e morto qua/dove fuggi? dice uno dei testi.

un disco che è un mantra funerario di una generazione. l'accusa è pesante, ma fibra distrugge, secondo me, per suonare campanelli di allarme, non è in grado di costruire. è solo un ragazzo.

9 commenti:

Andrea ha detto...

il fabri.
frequentando vari strippati dell'ambiente rap milanese posso raccontare un aneddoto interessante:

non so se alcuni di voi ricordano i suoi primi lavori, prima del boom... bhe il rap era classico: antisociale e zarro con venature ghetto/spacco. Insomma la norma (più della norma dato che era veramente bravo, soprattutto nei freestyle, bellissimo il contest che vinse contro un grande Kiffa nel 99).
Poi in un anno è andato fuori di testa. Ma proprio fuori. Ha cominciato a diventare violento con gli amici, ha lasciato la sua crew e la tipa (conosciuta come miss simpatia, che gli ha "dedicato" anche un pezzo in cui lo insulta per questo)e si è messo per i cazzi suoi insultando tutti. Ha fatto uscire il disco del boom (che fu musicalmente una schifezza invereconda, ma è piaciuto alla massa ignorante di 20 anni di rap italiano) e ha fatto i soldi.

Ora quest'ultimo cd non l'ho ascoltato. Rimedierò una copia e sento se è riuscito, grazie alla soddisfazione che avrà sicuramente ricevuto dal lavoro prima, a ragionare un pò più coerentemente su sè stesso, senza scadere nell'assurda e dissacrante pantomima del ragazzo frustrato e sempre con la birra in mano, che personalmente lascia il tempo che trova...

Intanto segnalo www.lordbean.com
un artista che ha detto tantissimo e che personalmente reputo il miglior rapper italiano in circolazione.

max ha detto...

sai meglio di me che tutta la storia di miss simpatia, quella si, è una mezza puttanata pubblicitaria...markino ne sa qualcosa.
sono d'accordo: tradimento faceva cacare, imbarazzante. questo è un'altra cosa.

Andrea ha detto...

non ricordo se la storia di miss simpatia avesse avuto molto seguito o meno.
rimane il fatto che fu la sagra dell'ipertrash...

marco ha detto...

fabri fibra vs. miss simpatia.
anzi
miss simpatia vs fabri fibra
una montatura vs un montato

il povero fibra si è bevuto il cervello, me lo ricordo bene ai tempi di uomini di mare e turbe giovanili. lì sì che spaccava ed era veramente diverso dagli altri. ora è diventato solo la macchietta di se stesso per il mio modesto parere, nulla di diverso da piero pelù che dice "GRAZIE FIRENZEEAAAAA" o da ligabue che strascica le ultime sillabe delle parole delle sue inutili canzoni.
ed essere fibra e macchietta di se stesso vuol dire esattamente avere 31 anni e dire ancora che ti ammazzi perchè sei sfigato e asociale e con questa merda tu non c'entri nulla e ci stai male. la realtà è che in questa merda fibra ci sguazza. e fa i soldi mandando il suo finto messaggio alle stesse persone che sono le molecole di quella merda che tanto ripudia. prende tutti per il culo? forse. ma secondo me non è così furbo.
è un ottimo rapper, quello sì, o per lo meno lo è stato. e ha trovato (la universal ha trovato?) la formula giusta insieme alle basi commercialone di quel simpatico baraccone che fa le basi in stile serata hip hop all'hollywood e all'atlantique, che è fish.
ora io questo disco non l'ho sentito, so soltanto che il singolo è imbarazzante e il ritornello è letteralmente rubato da un pezzo di redman o di method man ora non ricordo.
parola di lord bean.

magari poi cambio idea.

max ha detto...

minchia tutti incattiviti...voglio sentirlo questo lord bean...a me sto disco di fibra non dispiace...

tuo fratello ha detto...

lord bean è il ragazzo della greta!forse l'hai anche conosciuto..

marco ha detto...

effettivamente sono stato un po' cattivo. forse mi sono pentito.
però il disco vecchio era veramente brutto ragazzi. e pure mister simpatia.
a questo punto questo lo voglio ascoltare. io mi fido dei gusti di maaaasemo.

max ha detto...

oh, non ho mica detto che è un capolavoro...ma mi intriga e ha delle cose che mi piacciono..."andiamo a sanremo" mi diverte..."cento modi per morire" non mi dispiace per nulla, e neanche "bugiardo" mi infastidisce come mi infastidiva "applausi per fibra"...sbaglierò, ma ha un fascino perverso...

Andrea ha detto...

ho visto adesso che lordbean.com non funza più. fino a un pò di tempo fa potevi scaricarti il suo ultimo cd da lì con tanto di artworks.

devi sentirtelo.

cmq faccio fatica a "reperire" sto disco di fabri fibra....mmmh...

voglio sentirlo che mi fido del macs!