16.9.08

regime totalitario


non mi piace parlare di politica.

anzi, non mi piace più parlare di politica. e ieri sera ne ho avuto ulteriore conferma.

qualcuno ha visto silvio a porta a porta, con la neo miss italia che dice quanto gli piace il maestro unico e la vezzali che lo elogia in maniera plateale, giocando, tra le altre cose, con un fioretto.


non c'è opposizione.


silvio ha oltre il 60% dei consensi dei cittadini.

i ministri piacciono e il governo tiene alla grande. alle prossime europee il pdl stravincerà, e alle amministrative pure.
forse sbaglio io. forse silvio è veramente quello di cui questo paese ha bisogno. o meglio, si merita.

nel frattempo, nessuna prospettiva, nessuna speranza. stiamo lentamente scivolando nell'eutanasia di un paese che ormai consente che il sindaco della capitale e il ministro della difesa mettano in discussione i principi di base della democrazia. siamo in recessione economica conclamata. non si sa dove stiamo andando dal punto di vista finanziario e lavorare è diventato impossibile.

e tutto questo con dolcezza, con il consenso, senza opposizione.


forse sbaglio io. dovrei mettermi a fare il fioretto.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

.... o sennò fatti prestare un coltello da Fabio! Comunque che tristezza!
Marina

Habardeen ha detto...

dovremmo tornare alle bombe, altro che fioretto!

giugi ha detto...

sapevo che avresti scritto un post sull'ultimo porta porta...anzi volevo suggerirtelo. però mi aspettavo un po' più di ironia sulla vezzali che si farebbe toccare (figli e marito che dicono? si farebbero toccare anche loro?)...si vede che ormai sei intristito mica male.
prova a chiedere a silvio, magari una toccatina non la nega neppure a te! e se fosse re mida...

Anonimo ha detto...

La Vezzali ha detto: ho usato un termine tecnico, non so come si possa equivocare...
Ieri un collega: "Finalmente hanno fatto qualcosa contro le prostitute. Bisognava aspettare una ragazza di 30 anni per muoversi?". Mi è uscito solo un gemito: mmmgghhh. Lorenz